I Laboratori di M.Libretti

ACCESSO: per accedere a tutte le attività di Montelibretti è necessario effettuare una REGISTRAZIONE presso il sito. Tutti i laboratori, per ragioni di sicurezza, hanno un numero limitato di accessi, pertanto richiediamo una PRENOTAZIONE specifica, che potrà essere effettuata in loco presso l'Infopoint dedicato, presentando il CODICE di REGISTRAZIONE e secondo le disponibilità del momento

I posti disponibili e turni di partenza sono segnalati accanto ad ogni laboratorio, si invitano i visitatori a presentarsi almeno 10 minuti dell'inizio di ogni laboratorio.

 Se sei già registrato e vuoi consultare il tuo profilo potrai effettuare semplicemente il login

NOTA: le attività potranno essere soggette a eventuali modifiche dovute ad esigenze organizzative  

Scarica la BROCHURE dei LABORATORI

 

Sei già registrato?

Visita al DiaTHEMA Lab – Un’avventura unica dove si costruiscono i diamanti

 A cura di Cnr-Ism, Istituto di Struttura della Materia

Viaggio nel mondo tecnologico dei laboratori del gruppo DiaTHEMA (Diamond, Thermal and Harsh Environment Materials & Applications), nei quali produciamo dispositivi per molteplici ambiti, dai rivelatori per raggi X e UV ai convertitori per il solare termico. Il grande protagonista del nostro lavoro è il diamante: scopriamo insieme come crescerlo e caratterizzarlo.

Consigliato da anni 10+

DISPONIBILITA’: 3TURNI – INGRESSI ORE: ; 17:00 ; 18:30;  20.00 – POSTI DISPONIBILI per TURNO: 10


Storia di 2 gocce d’acqua

 A cura di Cnr-Irsa, Istituto di Ricerca Sulle Acque

‘Storia di 2 gocce d’acqua’, è l’avventura di 2 gocce d’acqua apparentemente identiche ma che nascondono enormi diversità. I ricercatori accompagneranno i visitatori nella scoperta di cosa le distingue affrontando la caratterizzazione chimica e microbiologica dell’acqua, le problematiche connesse con l’inquinamento e le possibili soluzioni di trattamento di acque inquinate. Il percorso prevede 4 tappe:

1. Dalla pioggia alla sorgente, fino al rubinetto

2. Chi vive in una goccia d’acqua?

3. Da dove vengono i “nuovi” contaminanti?

4. Come puliamo l’acqua.

Consigliato da anni 10+

DISPONIBILITA’: 6 TURNI – INGRESSI ORE: 17:00; 18:30;  – POSTI DISPONIBILI per TURNO: 20


Dalla microscopia ottica alla caratterizzazione e riutilizzo dei materiali

 A cura di Cnr-Igag, Istituto Geologia Ambientale Geoingegneria

Visita guidata ai laboratori IGAG con spiegazione dettagliata degli strumenti e il loro utilizzo ai fini scientifici. Il personale coinvolto illustrerà i progetti in corso e i risultati ottenuti mediante l'utilizzo della strumentazione:

Non solo dinosauri: “Fossili al microscopio".
Da una roccia a un vetrino.
Il mondo della microscopia ottica e non solo.
I materiali a RaggiX e fluorescenza.
La rinascita degli scarti.

Consigliato da anni 10+

DISPONIBILITA’: 8 TURNI – INGRESSI ORE: 17:00; 18:00; 19:00; 20:00; 21:00; 22:00 – POSTI DISPONIBILI per TURNO: 15


Atomi in superficie

 A cura di Cnr-Ismn, Istituto per lo studio dei materiali nanostrutturati

La superficie di un materiale è costituita dai suoi primi strati atomici che interagiscono con l’ambiente esterno. I processi di invecchiamento, di corrosione e degrado avvengono principalmente in superficie e possono modificare in modo permanente le caratteristiche dei materiali. Dunque, per lo sviluppo dei materiali è determinante individuare le proprietà chimico-fisiche della superficie che dipendono fortemente dalla sua composizione atomica e strutturale. Le tecniche di analisi di superficie (XPS, AES e UPS) sono principalmente utilizzate per la caratterizzazione di questi materiali, in quanto permettono di determinare le variazioni della composizione chimica che si vengono a determinare in seguito ai processi di degrado o usura a cui sono sottoposti i materiali quando sono in regime di esercizio.

Consigliato da anni 12+

DISPONIBILITA’: 8 TURNI – INGRESSI ORE: 10:00; 11:00; 12:00; 13:00 – POSTI DISPONIBILI per TURNO: 10


Come scoprire la qualità di alimento

 A cura di Cnr-Isib, Istituto per i sistemi biologici

Applicando la risonanza magnetica allo studio di matrici alimentari è possibile trovare nuovi modi per garantire la maggiore sicurezza, tracciabilità e valore nutrizionale degli alimenti tipici e non. Durante la visita del laboratorio sarà mostrato uno strumento di risonanza magnetica e illustrate alcune applicazioni dello strumento nello studio degli alimenti.

Consigliato da anni 11+

DISPONIBILITA’: — TURNI 4 – INGRESSI ORE: 17 .00 17.45 18.30 19.15


La Chimica delle superfici: quando la natura ispira la scienza!

 A cura di Cnr-Ismn, Istituto per lo studio dei materiali nanostrutturati

L’incredibile capacità dei gechi di aderire ad ogni tipo di superficie o l’abilità di alcuni insetti di “camminare” sull’acqua sono solo alcuni esempi di proprietà superficiali , quali tensione superficiale, bagnabilità o rugosità. La scienza studia questi fenomeni naturali per capire i meccanismi chimico-fisici che vi sono alla base e quindi mettere a punto delle tecniche per modificare la superficie del materiale, in modo da variare opportunamente le proprietà superficiali e creare materiali con proprietà nuove. La tecnica al plasma è particolarmente adatta per questo scopo e permette di interagire solo con la superficie dei materiali, lasciando invariate le loro proprietà di base.

Durante la visita verranno illustrate le principali proprietà superficiali di un materiale e come è possibile modificare tali proprietà mediante dei trattamenti al plasma.

Consigliato da anni 11+

DISPONIBILITA’: 3 TURNI – INGRESSI ORE: 17:00; 18:00, 19:00 – POSTI DISPONIBILI per TURNO: 15


Visita tra gli inquinanti atmosferici

 A cura di Cnr-Iia, Istituto sull’Inquinamento Atmosferico

Verranno mostrate le procedure analitiche volte alla preparazione e/o purificazione dei campioni di inquinamento atmosferico rilevati in campo e le tecniche di analisi necessarie per la loro determinazione quali-quantitativa.

Sarà possibile completare la visita, recandosi presso il laboratorio di microscopia ottica per osservare al microscopio campioni di bio-aerosol in fluorescenza, una particolare tecnica che permette di distinguere le diverse particelle di origine biologica come: spore fungine, batteri e pollini presenti nell’aria che respiriamo.

Consigliato da anni 11+

DISPONIBILITA’: 2 TURNI – INGRESSI ORE: 17:00; 19:00 – POSTI DISPONIBILI per TURNO: 15


Una notte da archeologo: alla ricerca della villa perduta!

 A cura di Cnr-Isma, Istituto di Studi sul Mediterraneo Antico

Chi non ha mai sognato un’avventura all’Indiana Jones? Misteri, intrighi, tesori, in luoghi esotici e lontani… Eppure, spesso, le sorprese sono dietro l’angolo!

Alcuni ‘tesori’ a volte sconosciuti o momentaneamente ‘perduti’ del nostro territorio, rappresentano un valore storico grandissimo, che è necessario preservare: come ad esempio la villa romana di Cottanello (RI), che dal 2013 è al centro di un progetto di ricerca interdisciplinare del CNR. La villa, sepolta per secoli sotto pesanti strati di terra, è stata, infatti, oggetto di un intenso lavoro di ricerca che oggi ha permesso di raccontare una storia che ha inizio in epoca romana…

Attraverso alcune ricostruzioni in 3D e i racconti dei ricercatori, i visitatori potranno scoprire qual è l’affascinante lavoro di archeologi e scienziati impegnati nel campo dei beni culturali.

Consigliato da anni 11+

DISPONIBILITA’: 3 TURNI – INGRESSI ORE: 18:00; 19:00; 20:00 – POSTI DISPONIBILI per TURNO: 10


Alla ricerca dei mille volti del particolato atmosferico nei laboratori dell'IIA

Un interessante percorso tematico per scoprire il mondo del particolato alla scoperta delle tecniche

di analisi utilizzate per determinare quali-quantitativamente le diverse componenti (organiche /norganiche), risalire alle diverse fonti di emissione (antropogeniche e naturali), comprendere l’e-

ventuale impatto sull’uomo e sull’ambiente a partire da un campione di particolato atmosferico

prelevato in campo.

Il viaggio proseguirà con la visita nel laboratorio di microscopia ottica per osservare in fluorescen-

za le particelle di origine biologica presenti nell’aria che respiriamo e per riconoscerne le diverse

componenti (spore fungine, batteri e pollini).

orari 18.30 e 19.30 durata 30 min  partecipanti 10 età >13

 


Dai gravi episodi di inquinamento atmosferico alla determinazione delle diossine nei laboratori dell'IIA

Ogni volta che si verifica una ‘emergenza ambientale’ (grave episodio di inquinamento atmosferico)

si tira in ballo la ‘diossina’.

In realtà le diossine sono una famiglia di composti, con tanti gruppi simili (furani, eteri, bifenili,

alogenati), tutti resistenti nell’ambiente, capaci di sviluppare forme cancerogene e di produrre altri

gravi effetti sulla salute. Attraverso un percorso ‘dalla teoria alla pratica’ verranno mostrate le

procedure analitiche volte alla preparazione dei campioni di inquinamento atmosferico rilevati in

campo e le tecniche di analisi necessarie per la determinazione quali-quantitativa delle diossine.

orari 18.30 e 19.30 durata 30 min partecipanti 10 età > 13

 


Scopriamo l’invisibile

 A cura di Cnr-Isma, Istituto di Studi sul Mediterraneo Antico

Non di questo è fatta la città, ma di relazioni tra le misure del suo spazio e gli avvenimenti del suo
passato”, così scriveva Italo Calvino nel suo capolavoro “Le città invisibili". La memoria e la misura
sono due aspetti essenziali che colgono appieno i temi che verranno illustrati nel Laboratorio. Esso si
propone come un percorso multidisciplinare volto a descrivere come le tracce dei terremoti passati,
la misura delle proprietà del costruito e di ciò che si trova sotto i nostri piedi (l’invisibile appunto)
siano elementi di conoscenza fondamentali per guidare le scelte del futuro, tali da garantirci la
protezione dai terremoti.

orari: 19.00 e 20.00 durata 30 posti 15 età per tutti

 

I laboratori IGAG: dalla microscopia ottica alla caratterizzazione e riutilizzo dei materiali

caratterizzazione e riutilizzo dei materiali.

Non solo dinosauri: “Fossili al microscopio". Da una roccia a un vetrino. Il mondo della microscopia

ottica e non solo. I materiali a RaggiX e fluorescenza. La rinascita degli scarti.

Visita guidata ai laboratori IGAG con spiegazione dettagliata degli strumenti e il loro utilizzo ai fini

scientifici.

orari: 18.30, 19.30 e 20.30 durata 30 min. Partecipanti 20 età per tutti

Alla scoperta del pulsare ritmico degli alberi

Alla scoperta del pulsare ritmico degli alberi

Gli alberi in risposta ai propri processi fisiologici ed a ciò che l’ambiente circostante è in grado di

fornire loro, si dilatano e contraggono innumerevoli volte nell’arco di una giornata. Misurare questi

loro movimenti e metterli in relazione al loro benessere per comprendere e prevenire i loro disagi è

l’obiettivo di un gruppo di naturalisti e forestali dell’AdR RM1. Venite a vedere gli alberi monitorati

e scoprirete cosa stiamo capendo.

orari 17.00 e 18.00 durata 30 min  partecipanti 40 età per tutti

Dai modelli numerici alle stampe 3D

Il laboratorio “Dai modelli numerici alle stampe 3D” ha l’obiettivo di evidenziare la trasformazione

dei modelli digitali acquisiti tramite laser scanner e fotogrammetria digitale, in stampe 3D, a diverse

scale di rappresentazione, per finalità di studio, analisi e divulgazione. Da alcuni anni a questa parte

le stampe 3D sono diventate un valido strumento di sintesi e analisi nell’ambito dei Beni Culturali.

Il gruppo del Survey Lab dell’ITABC sta focalizzando una parte dell’attività di ricerca proprio sulle

diverse ricadute che questi modelli “fisici” possono avere in ambito museale, sfruttando materiali

diversi e tecnologie digitali come quelle d ella realtà aumentata (AR).

orari 18.00 e 19.00 durata 30 min. Partecipanti 20 età per tutti